LA VERGINE PARIGINA. Descritta dal Padre Francesco Fulvio Frugoni dell'Ordine de Minimi. Parte prima.

FRUGONI Francesco Fulvio.

Verlag: Presso Combi, & La Noù, 1676
Gebraucht / Copertina rigida / Anzahl: 0
Verkäufer studio bibliografico pera s.a.s. (LUCCA, Italien)
Bei weiteren Verkäufern erhältlich
Alle  Exemplare dieses Buches anzeigen

Über dieses Buch

Leider ist dieses Exemplar nicht mehr verfügbar. Hier sehen Sie die besten Ergebnisse zur Suche nach LA VERGINE PARIGINA. Descritta dal Padre Francesco Fulvio Frugoni dell'Ordine de Minimi. Parte prima. und FRUGONI Francesco Fulvio..

Beschreibung:

Opera completa in tre volumi. Cm.15,5x8,2. Pg.(20), 340; (VIII), 412; 360. Legature coeve, allentate, in piena pergamena semirigida con titoli manoscritti ai dorsi. Ad ognuno dei tre frontespizi marca calcografica con due mani che si stringono in bordura ornamentale sostenuta da due putti, ed il motto "Fides" in festone. Alcuni cartigli e capilettera incisi. Ascritto all'Ordine dei padri minimi di San Francesco di Paola, il Frugoni (Genova, 1620 - 1684 circa) studiò in Spagna agli atenei di Alcalà e di Salamanca. Attivo presso l'Accademia degli Addormentati, fu segretario particolare di Aurelia Spinola e compì studi di teologia alla Sorbona. La sua opera principale è "Il cane di Diogene", stampata postuma nel 1689. Scrisse anche alcuni melodrammi, rappresentati con successo in importanti teatri europei. E' considerato uno dei massimi esponenti della lirica seicentesca italiana, cimentandosi altresì, tra i primi, nel romanzo di ispirazione contemporanea. "E' stato definito un "rappresentante tipico della mondanità in veste fratesca, della più strabiliante virtuosità barocca nell'eloquenza, nel romanzo, nella critica, nel teatro" (Sofia Armanini). "La pubblicazione a Venezia della "Vergine parigina" (1661) contiene riferimenti autobiografici che suscitarono scandalo: il Frugoni venne esiliato da Genova e si trasferì a Parigi. L'esperienza vissuta in prima persona offre spunti e considerazioni per quest'opera che vuole celebrare in Aurelia, principessa di Francia secondo il martirologio gallicano, il mito della donna perseguitata ma nobile e pura. I genitori vogliono Aurelia sposa di Eluviano principe di Francia, ma il regno al quale aspira la giovane non è di questo mondo e per questo lascerà "lo sposo, la patria e i genitori". Per questo soffrirà e saprà macerare il proprio dolore; la penitenza serpeggerà sul volto "co' suoi smortigni pallori", la modestia la ricolorirà "col bel vermiglio de' suoi redivivi cinabri", e se con il digiuno saprà pascersi, si sfamerà "con la contemplazione dell'eterna vita". Non è difficile cogliere i motivi sensuali di questa religiosità molto passionale. L'"adorato suo crocefisso" e quell'"amabil costato del suo ferito amatore" richiamano le forti espressioni berniniane della S. Teresa, così come i monologhi rinviano alla teatralità sacra, se non alle prediche declamate nella settimana santa. Nell'emblematico conflitto fra bene e male, tipico del romanzo agiografico barocco, si può cogliere la visione drammatica del mondo con toni cupi e dolorosi. Il Fugoni giunse a Parigi nel dicembre del 1661. La morte di Onorato II, avvenuta di lì a pochi mesi, risolse i problemi per i quali la duchessa e il Frugoni si stavano battendo. Aurelia infatti ereditò i beni di casa Spinola e lo stesso Frugoni non faticò molto a pervenire a un accordo con il primogenito della duchessa, che divenne principe di Monaco. Nell'autunno del 1663 Aurelia si portò a Genova, ma per l'esule Frugoni il viaggio si dové interrompere a Torino" (da "Dizionario Biografico Treccani") . > La presente edizione settecentesca dell'opera del Frugoni non è segnalata né in SBN né in alcuna delle bibliografie consultate. 550 gr. Buchnummer des Verkäufers 128537

Bibliografische Details

Titel: LA VERGINE PARIGINA. Descritta dal Padre ...
Verlag: Presso Combi, & La Noù
Erscheinungsdatum: 1676
Einband: Copertina rigida
Zustand: discrete

Beste Suchergebnisse beim ZVAB

1.

FRUGONI Francesco Fulvio.
Verlag: Presso Combi, & La Noù, Venetia (1676)
Gebraucht Hardcover Anzahl: 1
Anbieter
Bewertung
[?]

Buchbeschreibung Presso Combi, & La Noù, Venetia, 1676. Copertina rigida. Buchzustand: discrete. Disponibile solo il primo dei tre volumi che compongono l'opera. Cm.15x9. Pg.468. Legature cartonata coeva con titoli manoscritti ai dorsi. Lievi abrasioni alle cerniere. Antiporta figurato, Marca calcografica al frontespizio raffigurante "La Minerva". Alcuni cartigli e capilettera incisi. Esemplare in barbe. Ascritto all'Ordine dei padri minimi di San Francesco di Paola, il Frugoni (Genova, 1620 - 1684 circa) studiò in Spagna agli atenei di Alcalà e di Salamanca. Attivo presso l'Accademia degli Addormentati, fu segretario particolare di Aurelia Spinola e compì studi di teologia alla Sorbona. La sua opera principale è "Il cane di Diogene", stampata postuma nel 1689. Scrisse anche alcuni melodrammi, rappresentati con successo in importanti teatri europei. E' considerato uno dei massimi esponenti della lirica seicentesca italiana, cimentandosi altresì, tra i primi, nel romanzo di ispirazione contemporanea. "E' stato definito un "rappresentante tipico della mondanità in veste fratesca, della più strabiliante virtuosità barocca nell'eloquenza, nel romanzo, nella critica, nel teatro" (Sofia Armanini). "La pubblicazione a Venezia della "Vergine parigina" (1661) contiene riferimenti autobiografici che suscitarono scandalo: il Frugoni venne esiliato da Genova e si trasferì a Parigi. L'esperienza vissuta in prima persona offre spunti e considerazioni per quest'opera che vuole celebrare in Aurelia, principessa di Francia secondo il martirologio gallicano, il mito della donna perseguitata ma nobile e pura. I genitori vogliono Aurelia sposa di Eluviano principe di Francia, ma il regno al quale aspira la giovane non è di questo mondo e per questo lascerà "lo sposo, la patria e i genitori". Per questo soffrirà e saprà macerare il proprio dolore; la penitenza serpeggerà sul volto "co' suoi smortigni pallori", la modestia la ricolorirà "col bel vermiglio de' suoi redivivi cinabri", e se con il digiuno saprà pascersi, si sfamerà "con la contemplazione dell'eterna vita". Non è difficile cogliere i motivi sensuali di questa religiosità molto passionale. L'"adorato suo crocefisso" e quell'"amabil costato del suo ferito amatore" richiamano le forti espressioni berniniane della S. Teresa, così come i monologhi rinviano alla teatralità sacra, se non alle prediche declamate nella settimana santa. Nell'emblematico conflitto fra bene e male, tipico del romanzo agiografico barocco, si può cogliere la visione drammatica del mondo con toni cupi e dolorosi. Il Fugoni giunse a Parigi nel dicembre del 1661. La morte di Onorato II, avvenuta di lì a pochi mesi, risolse i problemi per i quali la duchessa e il Frugoni si stavano battendo. Aurelia infatti ereditò i beni di casa Spinola e lo stesso Frugoni non faticò molto a pervenire a un accordo con il primogenito della duchessa, che divenne principe di Monaco. Nell'autunno del 1663 Aurelia si portò a Genova, ma per l'esule Frugoni il viaggio si dové interrompere a Torino" (da "Dizionario Biografico Treccani") . 250 gr. Artikel-Nr. 128852

Weitere Informationen zu diesem Verkäufer | Frage an den Anbieter

Gebraucht kaufen
EUR 50,00
Währung umrechnen

In den Warenkorb

Versand: EUR 18,00
Von Italien nach USA
Versandziele, Kosten & Dauer