Presenza del Passato. Political Ideas e Modelli Culturali nella Storia e nell'Arte Senese.

aa.vv.

Verlag: Edizioni Cantagalli, 2008
ISBN 10: 8882724042 / ISBN 13: 9788882724047
Neu / Soft cover / Anzahl: 1
Verkäufer Libro Co. Italia Srl (San Casciano Val di Pesa, FI, Italien)
Bei weiteren Verkäufern erhältlich
Alle  Exemplare dieses Buches anzeigen

Über dieses Buch

Leider ist dieses Exemplar nicht mehr verfügbar. Hier sehen Sie die besten Ergebnisse zur Suche nach Presenza del Passato. Political Ideas e Modelli Culturali nella Storia e nell'Arte Senese..

Beschreibung:

Siena, 2008; br., pp. 272, 83 ill. b/n col., cm 21x29,5. Nel XIV secolo Siena definisce la sua identità in opposizione a Firenze, ma per capire Siena bisogna conoscere Firenze e non si può conoscere Firenze ignorando Siena: "Siene est restée longtemps la conscience gothique de Florence" (A. Chastel). Ma come poterono svilupparsi, in quegli stessi anni, linee artistiche così profondamente diverse come la fiorentina e la senese? Firenze abbraccerà l'umanesimo mentre Siena scegliera di rimanere fedele alla propria identità medioevale, ma tra il naturalismo di Masaccio e il simbolismo di Giotto la frattura è forse maggiore di quella esistente tra il plasticismo di "Giotto spazioso" (R. Longhi) e l'antiplasticismo di Duccio. Il paradigma artistico senese va necessariamente compreso nel quadro dell'opposizione tra un'arte ancora imbevuta di contenuti spirituali e simbolici qual è quella senese, e una corrente impregnata di naturalismo come la fiorentina. Vertici dell'universo civico senese sono il Duomo, situato nella parte più alta della città, e il Palazzo Pubblico, posto nella piazza del mercato (Il Campo), simboli delle due supreme autorità: spirituale e temporale. E quando nel XVI secolo l'arte senese comincerà a perdere progressivamente la sua identità, la struttura architettonica e urbanistica raccolte attorno alla Piazza del Campo, "organo vitale di questa città vetusta sigillata dal tempo come un'urna di reliquie" (C. Brandi), ne tratterranno e manterranno quello spirito antico che la festa del Palio puntualmente rinnova. Nessuna città italiana è rimasta tanto legata a un momento preciso del suo passato, e innessuna città italiana visse con tale intensità l'esperienza gotica conservandone intatta l'eredità. Incarnazione del gotico, Siena è una città che appare quasi immutata nel tempo, senza alcuna modifica e concessione al moderno, fedele a un passato che continua a rivivere nel futuro. Volume riccamente illustrato con tavole a colori. Buchnummer des Verkäufers 1798748

Über diesen Titel:

Inhaltsangabe: Nel XIV secolo Siena definisce la sua identità in opposizione a Firenze, ma per capire Siena bisogna conoscere Firenze e non si può conoscere Firenze ignorando Siena: "Siene est restée longtemps la conscience gothique de Florence" (A. Chastel). Ma come poterono svilupparsi, in quegli stessi anni, linee artistiche così profondamente diverse come la fiorentina e la senese? Firenze abbraccerà l'umanesimo mentre Siena scegliera di rimanere fedele alla propria identità medioevale, ma tra il naturalismo di Masaccio e il simbolismo di Giotto la frattura è forse maggiore di quella esistente tra il plasticismo di "Giotto spazioso" (R. Longhi) e l'antiplasticismo di Duccio. Il paradigma artistico senese va necessariamente compreso nel quadro dell'opposizione tra un'arte ancora imbevuta di contenuti spirituali e simbolici qual è quella senese, e una corrente impregnata di naturalismo come la fiorentina. Vertici dell'universo civico senese sono il Duomo, situato nella parte più alta della città, e il Palazzo Pubblico, posto nella piazza del mercato (Il Campo), simboli delle due supreme autorità: spirituale e temporale. E quando nel XVI secolo l'arte senese comincerà a perdere progressivamente la sua identità, la struttura architettonica e urbanistica raccolte attorno alla Piazza del Campo, "organo vitale di questa città vetusta sigillata dal tempo come un'urna di reliquie" (C. Brandi), ne tratterranno e manterranno quello spirito antico che la festa del Palio puntualmente rinnova. Nessuna città italiana è rimasta tanto legata a un momento preciso del suo passato, e innessuna città italiana visse con tale intensità l'esperienza gotica conservandone intatta l'eredità. Incarnazione del gotico, Siena è una città che appare quasi immutata nel tempo, senza alcuna modifica e concessione al moderno, fedele a un passato che continua a rivivere nel futuro. Volume riccamente illustrato con tavole a colori.

„Über diesen Titel“ kann sich auf eine andere Ausgabe dieses Titels beziehen.

Bibliografische Details

Titel: Presenza del Passato. Political Ideas e ...
Verlag: Edizioni Cantagalli
Erscheinungsdatum: 2008
Einband: Soft cover
Zustand: new

Beste Suchergebnisse beim ZVAB

1.

Verlag: Cantagalli Ed., Siena, (2008)
Gebraucht Anzahl: 1
Anbieter
FIRENZELIBRI SRL
(Reggello, FI, Italien)
Bewertung
[?]

Buchbeschreibung Cantagalli Ed., Siena, 2008. Buchzustand: COME NUOVO. pp.264, Siena, Cantagalli Ed. 2008, pp.264, Artikel-Nr. 115443

Weitere Informationen zu diesem Verkäufer | Frage an den Anbieter

Gebraucht kaufen
EUR 50,00
Währung umrechnen

In den Warenkorb

Versand: EUR 12,00
Von Italien nach USA
Versandziele, Kosten & Dauer