Luna di miele intorno al mondo.

Lapierre, Dominique

Verlag: Il Saggiatore, 2006
ISBN 10: 8851523193 / ISBN 13: 9788851523190
Gebraucht / Anzahl: 0
Bei weiteren Verkäufern erhältlich
Alle  Exemplare dieses Buches anzeigen

Über dieses Buch

Leider ist dieses Exemplar nicht mehr verfügbar. Hier sehen Sie die besten Ergebnisse zur Suche nach Luna di miele intorno al mondo. und Lapierre, Dominique.

Beschreibung:

Traduzione di Klersy Imberciadori E. Milano, 2006; br., pp. 307, ill., cm 13x20,5. (Saggi. 281). Questo è il resoconto del viaggio di nozze di Dominique Lapierre al fianco della prima moglie Aliette, redattrice di "Paris Match". Avventurosa e intraprendente, la giovane coppia non si ferma davanti a nulla: dai grattacieli di New York ai "ghatdi" Benares, la principale risorsa è sempre lo spirito di adattamento. Dominique e Aliette non possiedono denaro e si affidano alle opportunità offerte dai paesi visitati, agli introiti ricavati dai reportage inviati ai giornali francesi e alla fortuna. Si improvvisano venditori e insegnanti, senza rinunciare a esperienze esotiche ed emozionanti (la cerimonia del tè in Giappone, una visita in una fumeria d'oppio in Thailandia o la caccia alla tigre in India). Buchnummer des Verkäufers

Bibliografische Details

Titel: Luna di miele intorno al mondo.
Verlag: Il Saggiatore
Erscheinungsdatum: 2006

Beste Suchergebnisse beim ZVAB

1.

Lapierre,Dominique.
Verlag: Il Saggiatore, Milano, (2004)
ISBN 10: 8842811378 ISBN 13: 9788842811374
Gebraucht Anzahl: 1
Anbieter
FIRENZELIBRI SRL
(Reggello, FI, Italien)
Bewertung
[?]

Buchbeschreibung Il Saggiatore, Milano, 2004. leg.ed.soprac.fig.a col. Buchzustand: COME NUOVO. Traduzione di E.Klersy Imberciadori. gli inizi degli anni Cinquanta, il giovane Dominique Lapierre e la sua novella sposa decidono di intraprendere la straordinaria avventura di una luna di miele attorno al mondo. Per realizzare questo grande viaggio, la coppia ha a disposizione solo trecento dollari, ma conta sulla possibilità di trovare lavori occasionali nei luoghi visitati. Attraversano gli Stati Uniti, arrivano in Messico, si spingono fino in Giappone, Cina, Corea - scenario bellico di quel periodo storico - Tailandia, Pakistan e India, dove sbarcano per la prima volta in quella Calcutta che Dominique imparerà ad amare. La grande avventura continua fino a Beirut, prima di riprendere la via del ritorno verso la Francia. Negli anni cinquanta scegliere il mondo intero come meta di un viaggio di nozze non è una sfida da poco, soprattutto quando si progetta di partiresenza sapere come pagare la benzina e l'alloggio per la sera. Dopo la prima avventura – narrata nel fortunato Un dollaro mille chilometri – che aveva aperto a Dominique Lapierre le porte dell'America, l'insaziabile sete di scoperte lo spinge a ripartire per orizzonti più vasti, insieme alla primamoglie Aliette. Il City Hall di New York, dove viene celebrato il matrimonio, è il punto di partenza del periplo a bordo di una vecchia Dodge decappottabile.Budget iniziale: trecento dollari e il proposito di guadagnarsi da vivere strada facendo. I due viaggiano per Stati Uniti, Messico – dove conoscono Luis Buñuel durante le riprese di Le avventure di Robinson Crusoe – Giappone,Cina, Corea – dov'è in corso la guerra – Thailandia, India, Pakistan, Afghanistan e Iran. A San Francisco si improvvisano commessi in due grandi magazzini prima di affrontare la traversata del Pacifico. In Giappone sarà invece Aliette a rimpinguare le finanze della coppia, disegnando un'intera collezione di moda e racimolando, in un mese, il necessario per proseguire. Pur con pochi mezzi, i due sposi non si pongono limiti di sorta: le cinque valigie zeppe degli abiti da sera di Aliette permettono loro di essere ricevuti ovunque, al veglione a bordo della nave che li porta da San Francisco al Giappone, o a una cena di gala in India, nei saloni scintillanti d'oro e di pietre preziose di un maragià. Dominique e Aliette stringono amicizie dappertutto, conquistano simpatie, vengono osannati dalle cronache locali che ne ammirano l'intraprendenza e lo spirito d'adattamento.Dai grattacieli di New York ai ghaut di Benares la coppia non si ferma davanti a nulla: non rinuncia a esperienze esotiche – il rito del tè Kyoto, le fumerie d'oppio a Bangkok – e non rimane insensibile alla miseria dell'India, terra che ispirerà al futuro autore di La città della gioia le iniziative umanitarie a favore dei bambini di Calcutta. Il lettore troverà in queste pagine la semplicità, la freschezza, l'umorismo, lo sguardo libero da preconcetti di un viaggiatore convinto che una luna di miele così ardita sia il miglior esordio nella vita, quanto occorre per aprire gli occhi sulla realtà del mondo."A Calcutta, primo scalo indiano della nostra luna di miele, un giorno incontreremo madre Teresa, padre Gaston Dayanand e tanti esseri luminosi che ci cambieranno la vita. Il loro coraggio, la fede e l'amore mi ispireranno La città della gioia e il desiderio di aiutare le popolazioni neglette del delta del Gange." cm.15x22, pp.307, alcune tavv.bn.ft. Milano, Il Saggiatore 2004, cm.15x22, pp.307, alcune tavv.bn.ft. leg.ed.soprac.fig.a col. Artikel-Nr. 232580

Weitere Informationen zu diesem Verkäufer | Frage an den Anbieter

Gebraucht kaufen
EUR 7,00
Währung umrechnen

In den Warenkorb

Versand: EUR 12,00
Von Italien nach USA
Versandziele, Kosten & Dauer