Josef Kostner. Le sculture, Le grafiche.

Verlag: Edizioni d'Arte Giorgio Ghelfi, 2010
Gebraucht / Anzahl: 0
Bei weiteren Verkäufern erhältlich
Alle  Exemplare dieses Buches anzeigen

Über dieses Buch

Leider ist dieses Buch nicht mehr verfügbar. Bitte geben Sie Suchbegriffe in das untenstehende Formular ein, um ähnliche Exemplare zu finden.

Beschreibung:

Verona, Galleria D'Arte Giorgio Ghelfi, 29 ottobre - 14 novembre 2010. Verona, 2010; 2 vol., br., ill. b/n e col. Josef Kostner è nato ad Ortisei in Val Gardena nel 1933 e proviene da una famiglia in cui fin dai tempi del bisnonno si scolpisce nel legno. Se al padre ed ai sei fratelli si aggiungono i due figli, la tradizione artigiana consta di ben cinque generazioni. Fin dall'infanzia sogna di diventare un bravo scultore e realizza il suo primo presepe a nove anni. Ma invece di poter frequentare dopo quella elementare una scuola d'arte e in seguito l'accademia, Josef deve lavorare nella bottega paterna per contribuire al sostentamento della numerosa famiglia. Nel secondo dopoguerra, da giovane ragazzo sensibile quale è, risente ancora dell'atmosfera conservatrice ma di generale diffidenza che pervade la società gardenese, una lacerazione psicologica che più tardi evocherà nelle sue opere figurative e nei suoi scritti. Un tempo nell'ambiente dell'artigianato si lavorava sopratutto per soddisfare la richiesta, sia in Italia che all'estero, di altari e figure a tema religioso. Siccome la vendita delle statue dipendeva dalla mediazione del commerciante che procurava i contatti con i vari parroci ed aquirenti ecclesiali, le opere dei Kostner possono dunque trovarsi in molte chiese, ma senza che si sappia dove. Intanto, determinato a seguire la propria indole creativa il giovane riesce a ritagliarsi spazi di tempo per sviluppare il suo talento- come egli stesso ricorda:"Si lavorava allora tutta la settimana da mane a sera. Solo le domeniche e le notti erano a mia disposizione. Sfruttavo dunque il poco tempo libero per la mia formazione, disegnando e modellando spesso fino a notte fonda. Col tempo, accorgendomi che la creta mi consentiva di esprimermi meglio e con più spontaneità, abbandonai il legno anche perché mi rammentava ripetutamente il lavoro su commissione talvolta odioso e poco gratificante, da realizzare in toto e con fare sornione secondo i desideri e le richieste del committente". Verso l'arte Josef Kostner trascorre gli anni di bottega tra lavoro duro e ricerca personale. Non gli rimangono estranei i sentimenti di rassegnazione e scoramento ma persevera, nella speranza che possa arrivare un giorno in cui il suo sogno di diventare un libero artista si avveri. Intanto partecipa a diverse mostre e viene anche premiato. Appena diciasettenne espone al Circolo Artistico di Ortisei al quale rimane affiliato finché, anni dopo, assieme ad amici artisti del luogo fonda il Gruppo Ruscél, un'associazione alternativa che intraprende decisamente la strada della modernità per staccarsi dai retaggi scolastici della tradizione. Come una vera e propria liberazione gli sembra dunque il giorno in cui nel 1960 riceve dal preside della Scuola d'Arte di Selva la proposta di insegnarvi scultura. Un indirizzo estetico completamente nuovo gli si apre e la spontaneità e sincerità degli studenti lo spronano. L'esperienza didattica segna una svolta sia stilistica che tecnica. Kostner ricomincia da zero eseguendo ampi studi naturalistici sulla figura umana, su ossa, su animali e strutture vegetali di radici e piante, pietre e montagne. Le dimensioni della natura diventano il dizionario artistico che egli accresce e completa con innumerevoli viaggi di studio in tutta Europa, visitando musei ed esposizioni per approfondire la conoscenza dell'arte antica e contemporanea. Lo scultore Per liberarsi definitivamente da quel complesso da bottega tipicamente gardenese dovuto alla lunga tradizione del legno, ma anche perché li sente più consoni al suo estro creativo, sceglie di realizzare le sue opere esclusivamente nella creta e nel cemento. Modellando la creta e trasformando in cemento le sue visioni plastiche l'artista attraversa nei decenni fondamentalmente tre fasi di stile e contenuto. Il suo primo periodo riserva tutta l'attenzione allo studio della natura e dei problemi formali. Segue una fase di semplificazione ed astrazione della for. Buchnummer des Verkäufers

Bibliografische Details

Titel: Josef Kostner. Le sculture, Le grafiche.
Verlag: Edizioni d'Arte Giorgio Ghelfi
Erscheinungsdatum: 2010
Zustand: new

ZVAB ist ein Internet-Marktplatz für neue, gebrauchte, antiquarische und vergriffene Bücher. Bei uns finden Sie Tausende professioneller Buchhändler weltweit und Millionen Bücher. Einkaufen beim ZVAB ist einfach und zu 100% sicher — Suchen Sie nach Ihrem Buch, erwerben Sie es über unsere sichere Kaufabwicklung und erhalten Sie ihr Buch direkt vom Händler.

Millionen neuer und gebrauchter Bücher bei tausenden Anbietern

Antiquarische Bücher

Antiquarische Bücher

Von seltenen Erstausgaben bis hin zu begehrten signierten Ausgaben – beim ZVAB finden Sie eine große Anzahl seltener, wertvoller Bücher und Sammlerstücke.

ZVAB Startseite

Erstausgaben

Erstausgaben

Erstausgaben sind besondere Bücher, die den ersten Abdruck des Textes in seiner ursprünglichen Form darstellen. Hier finden sie Erstausgaben von damals bis heute.

Erstausgaben

Gebrauchte Bücher

Gebrauchte Bücher

Ob Bestseller oder Klassiker, das ZVAB bietet Ihnen eine breite Auswahl an gebrauchten Büchern: Stöbern Sie in unseren Rubriken und entdecken Sie ein Buch-Schnäppchen.

Gebrauchte Bücher

Mehr Bücher entdecken