L'arte della cucina sovietica. Una storia di cibo e nostalgia (Frontiere Einaudi)

3,96 durchschnittliche Bewertung
( 2.767 Bewertungen bei Goodreads )
 
9788806215538: L'arte della cucina sovietica. Una storia di cibo e nostalgia (Frontiere Einaudi)
Alle Exemplare der Ausgabe mit dieser ISBN anzeigen:
 
 
Reseña del editor:

Anya von Bremzen lascia l'Unione Sovietica nel 1974. Ha poco più di dieci anni ed è al seguito dell'indomita madre Larisa che, da sempre insofferente alle stramberie del regime, prende una volta per tutte la decisione di emigrare il giorno in cui, in mancanza d'altro e di incarti di qualsivoglia natura, è costretta a portarsi a casa in mano un pezzo sanguinolento di carne di balena. Dall'Urss della stagnazione Anya si ritrova cosi nell'America dell'abbondanza, i cui supermercati zeppi di ogni prelibatezza suscitano negli esuli sovietici reazioni che vanno dal pianto di gioia alla paralisi di smarrimento. Ma per Anya bambina il cibo, spogliato del piacere della conquista, perde di colpo la sua magia. Finché, a diversi anni di distanza, non le viene per caso l'idea di scrivere un libro di ricette russe... Frutto maturo di quella passione ritrovata, "L'arte della cucina sovietica" mescola il tema cultural-gastronomico alla rievocazione di tragedie collettive e a memorabili frammenti di vita famigliare. Impossibile non tenere il fiato sospeso per il nonno, affascinante agente segreto coinvolto in rocambolesche imprese di guerra, e non ritrovarsi stizziti davanti all'ennesimo scivolone del padre, sdentato donnaiolo di abitudini oblomoviane. Delle grandi figure politiche del Novecento non manca nessuno: c'è Lenin, con la sua ascetica moderazione nel bere e nel mangiare; Stalin, con i suoi sontuosi banchetti in barba alla popolazione affamata; Chruscév...

Reseña del editor:

Dalla kilebjaka zarista al borsch ucraino, dal palov uzbeko allo spezzatino georgiano, dal vobla (quel pesce che adoriamo per tutto il tormento che ci dà mangiarlo), alla focaccia di granturco moldava, dieci capitoli per rievocare tra cibo e memoria la storia di una famiglia che ha vissuto, lungo quattro generazioni, la parabola tragica ed epica dell'URSS, dalla rivoluzione al terrore staliniano, da Breznev all'era postsovietica di Putin. Tra album di ricordi, affresco storico-sociale e autobiografia disincantata, Anya Von Bremzen ci accompagna alla scoperta di un mondo che non c'è più, raccontandoci la nostalgia tanto paradossale quando indubitabile della madre Larisa entusiasta cittadina americana da ormai quarant'anni - per i sapori e gli affetti della terra natale, a dispetto delle difficoltà materiali e della disperazione dell'esistenza passata. Anya Von Bremzen amalgama ingredienti e ricordi, consegnandoci il ritratto di un'intera epoca.

„Über diesen Titel“ kann sich auf eine andere Ausgabe dieses Titels beziehen.

(Keine Angebote verfügbar)

Buch Finden:



Kaufgesuch aufgeben

Sie kennen Autor und Titel des Buches und finden es trotzdem nicht auf ZVAB? Dann geben Sie einen Suchauftrag auf und wir informieren Sie automatisch, sobald das Buch verfügbar ist!

Kaufgesuch aufgeben